Marking Products 2

2 Valli: a “Lucky” la prima tappa

NEWSLETTER DA ACISPORT –  Con la Lancia Delta Integrale, l’equipaggio della S.C. Isola Vicentina conduce sui compagni di squadra “Pedro” e Alberto Beltrame. Salvini e Tagliaferri sono terzi e primi del 2. Raggruppamento, con la Porsche 911 Rsr. Il terzo Raggruppamento è in mano a Bombieri e Scardoni con la Fiat 131 Racing. 1. Raggruppamento a Capsoni e Zambiasi, su Alpine Renault A 110
Verona, 15 ottobre 2016 – E’ una prima tappa caratterizzata dal maltempo, quello che segna la undicesima edizione del Rally Due Valli Historic. C’è chi parla di condizioni proibitive e difficili, ma si tratta di rally e di corse su strada e non è di certo la pioggia continua a fermare i rallisti, anzi, molti proprio sull’asfalto viscido e insidioso si esaltano e danno il massimo. E’ il caso di “Lucky”, il vicentino a cui la definizione inossidabile fuoriclasse non può che calzare a pennello. Con la Lancia Delta Integrale 16 Valvole Gruppo A, Battistolli in coppia con Cazzaro chiude al comando la prima tappa della gara veronese, sfruttando al meglio le indubbie valenze della trazione a quattro ruote motrici della vettura torinese. Quattro le prove speciali vinte da Lucky, sulle sette disputate, ma la prima giornata ha in Pedro l’altro eroe. Il bresciano dell’Isola Vicentina ha dato spettacolo con la Lancia Rally 037 Gruppo B, correndo al pari del compagno di squadra seppur disponendo della più tradizionale berlinetta a due solo ruote motrici.
In coppia con l’alessandrino Beltrame, Pedretti s’è aggiudicato le restanti quattro prove speciali e, soprattutto le ultime due della giornata, dall’asfalto oramai asciutto, che gli hanno permesso di azzerare quasi del tutto lo svantaggio dal leader compagno, facendo ritorno a Verona al secondo posto e con soli otto decimi di ritardo da Lucky.
La gara ora prevede la seconda e conclusiva tappa, che partirà da Verona Fiere domani di prima mattina, con Salvini e Tagliaferri a scattare dalla terza piazza assoluta e prima del 2. Raggruppamento. Dopo un avvio non troppo felice sotto la pioggia insistente ed affrontata con la Porsche 911 Rsr, i portacolori della Piacenza Corse hanno saputo rimontare con l’asciugarsi delle strade, superare diverse posizioni ed arrivare al podio delle classifica assoluta di gara, seppur con 1’25″2 di ritardo, ma in vantaggio sui compagni di squadra Lucio Da Zanche e Daniele De Luis. Rallentati da problemi elettrici e di malfunzionamento della pompa della benzina della Porsche 911 Rsr Piacenza Corse, i valtellinesi riescono chiudere quarti e secondi del 2. Raggruppamento rimontando nel finale.
Alcuni problemi di gomme hanno rallentato il passo di Nicola Patuzzo, che chiude al quinto posto assoluto, terzo del 4. Raggruppamento con la Toyota Celica GT Four, che il veronese divide con Alberto Martini ed è stato protagonista assoluto nelle prime due prove speciali.

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

Obbligo di Green Pass ‘rafforzato’ (cd ‘Super Green Pass’) per tutte le competizioni sportive

FONTE: SITO ACI SPORT – A seguito dell’entrata in vigore del decreto-legge 24 dicembre 2021, …

A marzo il Rally Cefalù Città Turistica

FONTE: UFFICIO STAMPA TEMPO SPORT – Saranno il nuovo rally Cefalù Città Turistica con l’abbinato …

Aprono le iscrizioni al Lessinia 2022: si correrà solo con il Super Green Pass

UFFICIO STAMPA RALLY CLUB VALPANTENA, MATTEO BELLAMOLI – Il Lessinia Rally Historic e il LessiniaSport …