Marking Products

“Pedro” beffa “Lucky” nel finale e conquista l’11° Rally Due Valli

FONTE: UFFICIO STAMPA RALLY 2 VALLI, MICHELE DALLA RIVA – “PEDRO” CON ALLE NOTE LUCA BELTRAME DELLA SQUADRA CORSE ISOLA VICENTINA SU LANCIA RALLY 037 SI AGGIUDICANO L’11° RALLY DUE VALLI HISTORIC.
Secondi per soli 9 decimi di secondo “Lucky” – Luigi Cazzaro su Lancia Delta Integrale 16V solo dopo un’accesa battaglia sul filo dei secondi durata tutta la gara.
Terzi Alberto Salvini e Davide Tagliaferri su Porsche 911 RSR
L’undicesima edizione del Rally Due Valli Historic, gara organizzata dall’Automobile Club Verona e valida come ultima prova del Campionato Italiano Rally Auto Storiche ha vissuto per tutti e tre i giorni di gara di un appassionante duello sul filo dei secondi risoltosi solo all’ultima prova speciale tra il veterano “Lucky” e “Pedro”, una battaglia anche generazionale di vetture Lancia con il vicentino al via con la più recente Lancia Delta Integrale 16V ed il vincitore con la più datata ma decisamente più prestazionale e spettacolare Lancia Rally 037.
La gara si apriva il venerdì sera in un clima da tregenda con la Super Prova Speciale delle Torricelle SSS1 ŠKODA che vedeva “Lucky” e Patuzzo sfruttare al meglio la trazione integrale rispettivamente delle loro Lancia Delta e Toyota Celica con “Pedro” terzo che conteneva i danni a 9”8. Attardato per noie elettriche alla sua Porsche Lucio Da Zanche uno degli attesi protagonisti della vigilia.
La giornata di sabato si apriva con una bella giornata di sole e con il fondo stradale che molto lentamente andava ad asciugarsi, lasciando però sull’asfalto ancora molto sporco, costringendo così i piloti a dar fondo a tutta la loro esperienza, regalando in molti casi – anche grazie alle vetture – “numeri” d’altri tempi per la gioia del numeroso pubblico presente su tutto il percorso.
L’avvio di giornata vedeva “Pedro” accorciare le distanze vincendo la prova, complice anche un “dritto” di “Lucky”, con il vicentino che però si riprendeva subito andando a vincere le successive tre prove speciali, arrivando ad avere un vantaggio di 16” sul diretto rivale.
Con l’asciugarsi dell’asfalto e con una scelta più azzeccata di gomme, “Pedro” riaccorciava la distanza dalla vetta, si aggiudicava le ultime due prove della giornata e chiudeva la prima tappa a soli otto decimi di secondo dal leader “Lucky”.
Chiudevano l’ideale podio di giornata Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, sempre spettacolari con la loro Porsche 911 RSR. Non arrivava alla fine della tappa la Lancia Stratos di Giorgio Costenaro costretta al ritiro a causa di noie al cambio.
La tappa finale di oggi lasciava ancora aperti tutti i giochi e di certo i protagonisti dell’Historic non si sono fatti pregare per regalare gli ultimi scampoli di emozioni. A rendere ancora più incerto il risultato ci pensava “Pedro” con un’errata scelta di gomme in avvio di giornata, lasciando così al rivale ben 13”9.
Il bresciano non lasciava però nulla di intentato e dando fondo a tutta la cavalleria della sua 037 ed alla sua esperienza (anche di Campione Europeo di specialità) andava a vincere le ultime due prove speciali in programma sopravanzando il rivale sulla penultima per soli due secondi e confermando poi sull’ultimo tratto la vittoria all’11° Rally Due Valli Historic (e nel 4° Raggruppamento) per soli nove decimi di secondo, a riprova anche dell’inossidabilità di un sempreverde “Lucky”.
“Sono stanchissimo ma felicissimo! – queste le prime parole del vincitore – questa è stata una delle vittorie più difficili che abbia mai conquistato, mi sono però divertito moltissimo, il percorso del Due Valli si è rivelato molto duro, selettivo, ma ribadisco veramente divertente!” Le parole del campione bresciano vanno anche verso il rivale appena battuto: “Lucky è andato veramente forte, è un grande pilota che va sempre velocissimo, la nostra è stata veramente una bella battaglia”. E la chiusura con un forte abbraccio tra i due è probabilmente l’immagine migliore della gara.
Terzo gradino del podio e vittoria nel 2° Raggruppamento per i toscani Alberto Salvini e Davide Tagliaferri con la Porsche 911 RSR Gruppo 4, bravi a contenere i danni all’avvio quando il fondo era ancora molto umido e poi incisivi – ed anche spettacolari – nel proseguo della gara, issandosi saldamente in terza piazza e mai realmente messa in discussione dagli avversari nonostante il brivido della mattinata di oggi quando la vettura di Stoccarda sulla prima prova lamentava piccoli problemi elettrici poi risolti: “Gara molto dura, prove molto difficili, ma forse anche per questo ci siamo divertiti moltissimo” concludeva il funambolico senese.
Quarta piazza e secondo posto del 2° Raggruppamento per il valtellinese Lucio Da Zanche con alle note il concittadino Daniele De Luis, partito in sordina il venerdì sera a causa di problemi alla pompa della benzina della sua Porsche 911 RSR, Da Zanche era autore di una gara veloce ma accorta attento a non compromettere la sua posizione nel Trofeo Nazionale Conduttori.
Primi tra i piloti di casa, quinti assoluti e terzi nel 4° Raggruppamento Nicola Patuzzo e Alberto Martini su Toyota Celica GT Four, autori di una gara molto incisiva nella prima parte di gara quando hanno sfruttato il vantaggio della trazione integrale e poi bravi a mantenere la posizione quando i rivali risalivano, in particolar modo Roberto Montini ed Erika Zoanni sesti in rimonta sul finale con la loro Porsche 911.
Settimi e terzi di 2° Raggruppamento l’altro equipaggio di casa composto da Riccardo Andreis e Stefano Farina soddisfatti del risultato nonostante i problemi iniziali di assetto ed una leggera toccata.
Inizio scintillante con anche un terzo tempo assoluto, ma poi attardati da vari problemi tecnici compresa una valvola piegata al motore della loro Porsche 911, i biellesi Marco Bertinotti ed Andrea Rondi chiudevano il Due Valli in ottava piazza assoluta.
Noni assoluti e primi nel 3° Raggruppamento si sono piazzati i bresciani Massimo Voltolini e Alessandro Corsini nonostante una serie di inconvenienti e toccate che hanno portato anche alla perdita del paracoppa anteriore della loro Porsche 911 SC.
Ottimi decimi assoluti e primi di classe nel 4° Raggruppamento Matteo Luise e Melissa Ferro, autori di tempi da incorniciare (soprattutto con la pioggia e l’umido) facendo tornare a volare la Fiat Ritmo 130 Gruppo A.
Vittoria in Gruppo 2 di Michele Solfa e Matteo Ederle su Alfa GTV 6 dopo una bella battaglia con il funambolico Luca Cattilino con Federico Migliorini su Opel Kadett GT/E.
«Devo ringraziare tutto lo staff di AC Verona e Aci Verona Sport che ha lavorato intensamente per la riuscita di questa manifestazione» ha detto al termine il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso. «Non è stato facile, abbiamo dovuto affrontare anche dei cambiamenti imprevisti ma alla fine la gara è stata dura, tecnica e selettiva come di consueto e questo è una delle soddisfazioni per noi più importanti».

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

Rally Storici

Aggiornato il calendario di rallystorici.it

Online l’ultima versione del calendario 2021 di rallystorici.it – Depennate le gare annullate e rinviate …

Rally & co al 971

FONTE: SCUDERIA RALLY & CO CLAUDIO CAPPIO – Gara sfortunata per tre dei quattro equipaggi …

Astesana su Ford Sierra Cosworth vince il Team 971

In assenza di notizie ufficiali ed immagini, si pubblica la classifica dei primi 10 equipaggi. …