In evidenza
Marking Products 2

Podio per il Club 91 al Colli Isolani

FONTE: UFFICIO STAMPA CLUB91, FABRIZIO HANDEL La scuderia di Rubano conclude al terzo posto tra le scuderie, nell’evento disputato Domenica ad Isola Vicentina, grazie ai risultati dei suoi dodici equipaggi iscritti.
Rubano (PD), 07 Luglio 2020 – Sorride, seppur con una lacrima, Club 91 Squadra Corse al termine della dodicesima Regolarità dei Colli Isolani, evento valido per il Trofeo Tre Regioni.
L’appuntamento con base ad Isola Vicentina ha visto la compagine di Rubano siglare il terzo posto nella classifica riservata alle scuderie, festa in parte velata da una triste scomparsa.
“Tutto il Club 91 Squadra Corse si unisce al dolore dei fratelli Tremonti” – racconta Martinello (presidente Club 91 Squadra Corse) – “che, seppur iscritti, non hanno preso il via per la scomparsa del padre, venuto a mancare recentemente. Da noi tutti le più sentite condoglianze.”
Dei dieci equipaggi regolarmente partiti Domenica soltanto cinque hanno visto il traguardo.
La migliore prestazione è stata quella di Alberto Ferrara, in coppia con Daniela Camporese su Opel Kadett GTE, che ha concluso ottavo assoluto e terzo nella settima divisione.
Ai margini della top ten, undicesimo assoluto e nettamente primo di nona divisione, ha chiuso Fabrizio Sorgato, assieme a Mauro Rizzo sulla Citroen AX GT.
Tornando alla settima divisione buon sesto posto per Tiziano Zannoni, affiancato da Rita Scarsi sulla piccola Autobianchi A112 Abarth, che ha ottenuto il sesto posto finale.
In sesta divisione positive le prestazioni di Silvio Canale, settimo con Annamaria Sinigaglia su Fiat 124 Special, e di Simone Venturato, decimo con Silvia Rado, su Fiat 124 Abarth.
Problemi di natura tecnica hanno purtroppo bloccato la marcia di Marcello Bernardi, con Luciano Culpi sull’Opel Ascona B, di Nicola Ferrato, con Roberta Varotto su Porsche 911 S, e di Valentina Malatesta, con Enrico Montemezzo su Citroen Visa.
Unico a partire tra le vetture moderne l’equipaggio composto da Brayan Santin e Stefano Canzian, sulla Honda Civic, il quale ha concluso senza infamia e senza lode la propria gara.
Da segnalare la presenza in extremis di Francesco Turatello e Fabio Ravazzolo, su Lancia Delta HF Integrale, all’annesso Autoraduno dei Castellari.
Una Domenica positiva quindi, per Club 91 Squadra Corse, che ha visto aggiungere in bacheca un importante trofeo di scuderia, segno di positività per la tanto agognata ripartenza post Covid.
“Sportivamente parlando siamo molto soddisfatti” – aggiunge Martinello – “perchè avevamo bisogno di un segnale di incoraggiamento, dopo questi lunghi mesi di lockdown. Ripartire con un podio di scuderia, una vittoria in nona divisione ed un terzo nella settima sono segnali molto incoraggianti e ci permettono di guardare a questa mezza stagione con sano ottimismo. Le prestazioni di Ferrara e di Sorgato sono state notevoli, anche a livello di classifica assoluta. Complimenti a tutti i nostri equipaggi che sono arrivati al traguardo. Peccato per tutti quelli che non sono riusciti a vedere l’arrivo ma siamo certi che avranno modo di rifarsi presto.”
Il prossimo appuntamento, targato Club 91 Squadra Corse, sarà concomitante con l’inizio del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, in occasione dell’Historic Rally delle Vallate Aretine.

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

Historic Nordest 2020: ecco l’edizione 1.1

FONTE: SCUDERIA PIENNE CORSE – Nonostante le peripezie legate all’emergenza “corona virus”, in quest’anno particolare, …

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2020, oggi le verifiche tecniche, domani la partenza

FONTE: NEWSLETTER ACI SPORT – Ben 78 equipaggi iscritti a Cortina D’Ampezzo per la gara …

Comunicato stampa Raduno Nazionale Lancia ed Alfa Romeo

FONTE: UFFICIO STAMPA RALLY DRIVER TEAM, MARIANNA GIANNONI – Il Raduno Nazionale Lancia ed Alfa …