In evidenza
marking products nwrc

Rally Alpi Orientali: Bianchini al comando dopo la prima tappa

FONTE: UFFICIO STAMPA RALLY ALPI ORIENTALI, ALESSANDRO BUGELLI – E’ partito il 53° Rally del Friuli Venezia Giulia – 22° Alpi Orientali Historic: dopo cinque impegni cronometrati, comanda la Lancia 037 di Bianchini-Darderi su “Lucky”-Pons (Lancia Delta Integrale 16V).
UDINE, 25 agosto 2017 – Il 53° Rally del Friuli Venezia Giulia – 22° Alpi Orientali Historic, ha acceso i motori e dato il via alle sfide con 152 equipaggi verificati. I primi a partire sono stati i protagonisti della parte “storica”, che ha visto al via 55 concorrenti, i quali sono entrati subito “in clima” con ben cinque “piesse”.
Dopo questi primi cinque impegni, tra i quali la prova spettacolo di Gemona del Friuli, il comando della classifica è per il sammarinese Marco Bianchini, con Daiana Darderi, su una Lancia Rally 037. Bianchini ha preso il comando della gara in coincidenza dell’ultima prova della giornata, quella “spettacolo” di Gemona del Friuli, dove ha sopravanzato il sino ad allora leader Elia Bossalini, piacentino, in coppia con Granata, su una Porsche 911 SCrs. Bossalini aveva preso in mano la situazione dal primo impegno cronometrato a Platischis per poi cercare immediatamente l’allungo, vista la nutrita concorrenza che si trova di fronte. Il pilota lombardo, sulla quarta prova, ha sudato freddo con 10″ persi per un “lungo”, al quale ha reagito con fermezza confermandosi quindi leader, per poi vedersi superare da Bianchini in epilogo di giornata. Successivamente, Bossalini è arretrato in classifica al quinto posto, per un ritardo di 4′ (40″ reali) al controllo orario della PS 5.
La seconda piazza provvisoria è dunque “Lucky”-Pons, con la Lancia Delta 16V, a 14″7, completa il podio il francese Eric Comas con la sua Lancia Stratos, a 17″8.
Il primo raggruppamento è per adesso in mano a Dall’Acqua-Paganoni (Porsche 911) con 31″ su Parisi-D’Angelo (Porsche 911), il secondo raggruppamento vede invece al comando Comas davanti a Da Zanche-De Luis (Porsche 911).
Superti-Brunetti (Porsche 911) sono ampiamente al comando del terzo raggruppamento, oltre un minuto su Rimoldi-Galli (Porsche 911) mentre il quarto raggruppamento è in mano del già citato Bianchini.
IL PROGRAMMA DI DOMANI. Domani, sabato 26 agosto, le “storiche” correranno altri sei impegni cronometrati (per un totale quindi di undici prove speciali), mentre il tricolore WRC avranno la spina dorsale della loro sfida, con lo stesso numero di prove, arrivando quindi ad un complessivo di sette. Gli arrivi saranno a partire dalle ore 17,01 per la gara storica e dalle 18,37 per la “moderna”.
La competizione storica continentale è più lunga, due giorni di sfide e ben undici prove speciali, 156,200 chilometri di distanza competitiva sui 387,790 del totale previsto.
LA GARA SUL WEB. Ricco di informazioni fruibili a tutti, il sito web dell’evento, raggiungibile all’indirizzo www.rallyalpiorientali.it, è proposto in lingua italiana ed inglese, un vero e proprio punto informativo per poter seguire al meglio la gara.
www.rallyalpiorientali.it

Immagine: Acisport

UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli
studio MGTCOMUNICAZIONE

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

Il 4° “Giro dei Monti Savonesi Storico” apre le iscrizioni

FONTE: UFFICIO STAMPA GIRO MONTI SAVONESI, EMILIO BURLANDO – Si potranno inviare da giovedì 6 …

Da un’isola all’altra, Rossi al Terra Sarda

FONTE: UFFICIO STAMPA GABRIELE ROSSI, FABRIZIO HANDEL – Sparito dalla scena dopo l’Elba Storico targato …

Al Tindari Rally Historic vittoria per Guagliardo e Giannone

FONTE: UFFICIO STAMPA TINDARI RALLY,ROSARIO GIORDANO – Tra le storiche la firma di Guagliardo – …