In evidenza
Marking Products
Home / News / Antibes bussa alla porta: Rubini è pronto

Antibes bussa alla porta: Rubini è pronto

FONTE: UFFICIO STAMPA GIULIO RUBINI, FABRIZIO HANDEL – Il pilota di Este, in gara per i colori di Monselice Corse, è deciso a riscattare la sfortuna della passata edizione, quando fu rallentato dal ritiro nella prima tappa.
Este (Pd), 13 Maggio 2019 – Si contano ormai sulle dita i giorni che separano Giulio Rubini dal ritorno sulla Costa Azzurra, incantevole scenario nel quale avrà fulcro l’edizione 2019 del Rally di Antibes, in programma per i prossimi 18 e 19 Maggio.
Una prima stagionale molto sentita per il pilota di Este, il quale ritornerà a calcare le speciali dell’entroterra francese, alcune delle quali rese celebri dal Rally di Montecarlo, nel tentativo di pareggiare il conto con la sorte, aperto dalla scorsa annata, quando un problema al galleggiante di un carburatore lo costrinse al temporaneo ritiro.
In quell’occasione il rientro nella seconda giornata di gara, grazie alla regola del super rally, lo estrometteva di fatto dalla classifica, in virtù della penalità inflitta per lo stop forzato, lasciando un amaro in bocca che, tutt’ora, fa sentire il proprio sapore.
Tutto pronto quindi per la ricerca del riscatto con il portacolori della scuderia Monselice Corse che sarà affiancato, sulla Peugeot 205 Rallye di gruppo A curata da Assoclub Motorsport, dall’adriese Fabrizio Handel, nell’appuntamento valido per il VHC.
“Partiamo per Antibes nella speranza di avere più fortuna del 2018” – racconta Rubini – “e ci aspettiamo, almeno, di poter arrivare sino alla fine, senza problemi. Ci siamo innamorati di questa gara e del suo territorio. Visti i risultati della seconda giornata abbiamo maturato la consapevolezza di poterci togliere qualche bella soddisfazione con il cronometro. Siamo pronti.”
Principale novità, per il debutto stagionale dell’atestino, sarà data dal cambio di fornitore di pneumatici, con la trazione anteriore di casa Peugeot che calzerà le Yokohama.
La prima tappa, in programma per Sabato 18 Maggio, si articolerà su quattro prove speciali: si aprirà il sipario sulla corta “Gréolières” (4,73 km) che precederà la “Col de Bleine – Le Mas-Aiglun” (25,78 km) e la “Conseil Départemental 06” (23,65 km), prima di affrontare l’inedita speciale spettacolo “Saint Laurent du Var” (0,92 km).
Sei le prove speciali previste per la giornata seguente, seconda ed ultima frazione di gara: si partirà con la “Coaraze – Lantosque” (19,98 km), la quale sarà seguita dalla “La Bollène – Col de Turini – Peira-Cava” (18,48 km) e dalla rivisitata “Col de l’Ablé – Col de Braus – Saint Laurent” (12,75 km), tutte da ripetere per due tornate.
“Saremo al via, per la prima volta, con le Yokohama” – sottolinea Rubini – “e, sulla carta, dovremmo partire con una gomma più performante, rispetto allo scorso anno. La nostra Peugeot 205 è stata oggetto di amorevoli cure, da parte dei ragazzi di Assoclub Motorsport, e ci aspettiamo di poter vivere una due giorni ricca di emozioni e di soddisfazioni personali. Il percorso, in linea di massima, ricalca molto quello della passata edizione. Questo sarà un bel punto di partenza perchè non pagheremo più lo scotto di non conoscere le speciali. Quest’anno è stata inserita la speciale di Lantosque, altro tratto del Montecarlo mondiale. Non vediamo l’ora di vivere, in gara, il Col de Bleine. Confidiamo nel meteo clemente che non rovini la festa.”

Rallysmedia

Ti potrebbe interessare...

Il 2019 di Gabriele Rossi scatta dal Biancoazzurro

FONTE: UFFICIO STAMPA GABRIELE ROSSI, FABRIZIO HANDEL – Il pilota di Modena riparte, come un …

Ottimo il “Grifo” del Team Bassano

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – In una gara condizionata dal maltempo tutti …

Rubini innamorato di Antibes, nonostante il ritiro

FONTE: UFFICIO STAMPA GIULIO RUBINI, FABRIZIO HANDEL – Il pilota di Este si vede costretto …