In evidenza
Marking Products

Biella Motor Team al Trofeo Valli biellesi-Oasi Zegna

FONTE: UFFICIO STAMPA SCUDERIA BMT – Nel week end Biella torna ancora una volta ad essere la capitale dei motori. Infatti per sabato 22 e domenica 23 settembre gli specialisti della regolarità classica si sono dati appuntamento nel Biellese per il trofeo Valli Biellesi-Oasi Zegna valido per il campionato italiano della specialità. Partenza sabato alle 12 dal Dopolavoro Zegna di Trivero per la prima tappa. I concorrenti affronteranno un percorso di 176 tra Biella e la parte orientale della provincia con 66 prove cronometrate prima dell’arrivo a Bielmonte alle 19,30. La gara ripartirà domenica mattina alle 9 da Biella. I concorrenti si daranno battaglia su un percorso di 142 chilometri nella zona occidentale con 32 prove cronometrate. Arrivo finale alle 14,30 a Biella in piazza Martiri. Accanto alla gara tricolore di regolarità classica ne è prevista anche una di regolarità turistica con un numero ridotto di prove.
Al via del Trofeo Valli Biellesi-Oasi Zegna anche la scuderia Biella Motor Team con un nutrito gruppo di equipaggi, tutti al via nella gara di regolarità turistica. Il numero 101 è stato assegnato alla MG A di Gabriele Bodo e Genny Perin Riz che sono i primi a partire. Con il 106 sono iscritti Roberto Lacchio e Sergio Borghesio su una Lancia Aurelia B20, stessa vettura di Stefano Aimone al via con il numero 109. Subito dietro di lui partono Roberto Aimone e Laura Zegna con una Porsche 614/6. Il 114 è il numero di gara di Stefano Cravero e Pierluigi Mazzia che si affidano ad una MG A, due numeri dopo partirà Gian Luigi Chiesa con una Porsche 356 Roadster. Tra il numero 128 ed il 134 figurano altri equipaggi della Biella Motor Team: nell’ordine sono Gianluca Ventura e Ivano Tiritan (Fiat 500L), Fabrizio Roman e Luca Pieri (Lancia Fulvia 1300), Alberto Ritegno e Marco Barbera (Lancia Fulvia Rallye), Valter Anziliero e Alyssa Anziliero (Ford Escort XL 1100), Piervittorio Balbo e Simone Gariazzo (Triumph TR4), Manuela Sità e Marina Sità (Bmw 1800), Roberto Balbo e Marco Meante (MP Lafer). Il 139 è stato assegnato alla Volkswagen Golf Cabrio di Giuseppe Lampo affiancato da Paolo Ferraris. Seguono altri quattro equipaggi dal numero 145 al 148: si tratta di Stanislav Solovyev e Marina Solovyeva (Triumph TR3), Konstantin Krivtsov e Eugenia Skorodumova (Lancia Flavia), Aleksandr Grechaniuk e Svetlana Grechaniuk (Alfa Romeo coda tronca) e Konstantin Moshkin con Ludmila Moshkina (Alfa Romeo Aerodinamica). Il numero 154 è per la Fiat X1/9 di Germano Pasqual e Andrea Sella che saranno seguiti dall’equipaggio femminile composto da Lauretta Casotto e Patrizia Stratta su Autobianchi A112. Con il 167 ci sono Maurizio Ribaldone e Alessandra Chiappo su una Autobianchi A112 Abarth. Il 179 è per la Fiat Uno Turbo IE di Enzo Vaglio Agnes e Maurizio Mosca, dietro di loro la Ford Sierra di Marco Mussone e Gianni Brandalese.

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

Scuderia Palladio Historic in forze al Campagnolo

FONTE: UFFICIO STAMPA PALLADIO HISTORIC, ANDREA ZANOVELLO – Dieci equipaggi in gara nel rally storico, …

Presentato il 17° Rally Campagnolo

FONTE: UFFICIO STAMPA RALLY CAMPAGNOLO, ANDREA ZANOVELLO – Nella sede dell’Automobile Club Vicenza è stata …

La Scaligera Rallye festeggia i primi 40 anni

FONTE: SCUDERIA SCALIGERA – Grande festa a Grezzana sabato 21 maggio. Una manifestazione statica aperta …