In evidenza
Marking Products
Home / News / Rally Storici - Altre News / Altre notizie 2019 / Rinasce la Squadra Corse Verona

Rinasce la Squadra Corse Verona

FONTE: SQUADRA CORSE VERONA, GIORGIO PESAVENTO – UNA NUOVA SCUDERIA NEL PANORAMA AUTOMOBILISTICO SCALIGERO
Due parole con il neo presidente Thomas Salizzoni
Correva l’anno 1967 quando un gruppo di appassionati piloti, guidati dall’allora Presidente dott. Gaetano Bertani, si riuniva sotto l’egida dell’Automobile Club Verona e fondava la Squadra Corse Verona.
Dopo quasi trent’anni di intensa attività caratterizzata da numerose partecipazioni a gare ed eventi sportivi automobilistici in ogni parte d’Italia, intorno alla metà degli anni ’90 la Scuderia che ha come simbolo Cangrande della Scala cessava la propria attività lasciando spazio a sodalizi più giovani ed emergenti in ambito provinciale.
Oggi, grazie all’iniziativa di un gruppo di sportivi veronesi appassionati di motori, la Squadra Corse Verona rinasce dalle sue ceneri e torna ad esibire il glorioso simbolo che tanti piloti della nostra città hanno in passato orgogliosamente esposto sulle carrozzerie delle loro vetture da corsa.
Presidente del rinato sodalizio scaligero è un pilota veronese di lungo corso, Tommaso Salizzoni, che fin dai primi anni ‘80 percorre con passione e successo le strade dei rally veronesi e non solo (lo ricordiamo impegnato lo scorso anno anche nel Panda Raid in Marocco), testimone di una generazione di gentleman drivers che ancora oggi si divertono con il casco in testa ed il volante in mano.
Gli abbiamo rivolto alcune domande per capire il perchè di questa iniziativa.
D.: Allora, Tommaso (o Thomas, come tutti ti conoscono nell’ambiente), spiegaci un po’ questa nuova avventura.
R: Beh, scherzando potrei dire che in questi quarant’anni di frequentazione dell’ambiente delle corse ho provato quasi tutto e l’unica cosa che ancora mi mancava era costituire una scuderia. Con un gruppo di amici di vecchia data ne abbiamo parlato, da cosa nasce cosa, ed oggi siamo qui. In più tutti hanno insistito che fossi io ad assumere la carica di Presidente, spero non per motivi di vecchiaia, ma solo di anzianità – diciamo così – agonistica!
D.: E la vecchia Squadra Corse Verona?
R.: Direi che non c’è una “vecchia” e una “nuova”, ma una sola Squadra Corse Verona, che ha attraversato un lungo momento di pausa ed oggi riprende vita. A questo proposito devo ringraziare gli storici membri del sodalizio, che hanno consentito l’utilizzo della prestigiosa denominazione e che sono sin d’ora invitati a far parte, se lo vorranno, della Scuderia, e la dirigenza dell’Automobile Club Verona, che ha concesso il benestare affinchè il simbolo della Squadra Corse Verona, contenente, oltre all’emblema di Cangrande della Scala, anche il riferimento all’AC provinciale, potesse essere riutilizzato.
D.: Come si propone la vostra scuderia nell’attuale panorama delle corse veronesi?
R.: Verona, si sa, è terra di rallisti e quindi va da sé che i rally, sia per vetture moderne che per auto storiche, saranno almeno all’inizio al centro del progetto, con la partecipazione dei nostri equipaggi alle gare in programma sul territorio veronese ed anche in altre zone. In quest’ottica abbiamo pensato anche ad una nuova iniziativa sul piano organizzativo ed abbiamo ideato il Trofeo Rally Veronesi, che vuole essere un piccolo campionato che coinvolge e lega le gare della nostra provincia, per adesso riservato solo alle auto moderne, ma non escludiamo di ampliarlo in futuro anche alle storiche. Ne potete leggere i dettagli sul nuovo sito internet www.squadracorseverona.it
D.: Che sensazioni hai avuto nel ridare vita a questa storica scuderia veronese?
R.: Devo dire molto positive, tutti coloro con i quali ci siamo confrontati nell’ambiente hanno accolto favorevolmente la notizia, forse perché fa piacere a tutti rivedere in azione un nome ed un simbolo che hanno fatto la storia dello sport automobilistico veronese. Spero che sarà cosi anche quando qualche nostro driver metterà le ruote davanti a tutti ! (ride ….). Battute a parte, un grosso ringraziamento va da parte mia in particolare alla Scuderia Omega ed al suo Presidente Ivano Griso, che mi hanno supportato in questi ultimi quindici anni di carriera e che hanno già assicurato al nostro nuovo sodalizio amicizia e sostegno per l’avventura sportiva che stiamo per iniziare.
D.: Ma ti vedremo ancora in gara con la tua fida Peugeot 306?
R.: Sì certamente, l’impegno con la Squadra Corse Verona prevede che come Presidente io sia il primo a dover… dare il buon esempio, quindi vedrò di non farmi mancare qualche uscita nelle gare di casa, e spero in futuro che le nostre iniziative siano in grado di coinvolgere qualche giovane desideroso di iniziare a praticare lo sport dell’automobile, che è in grado di insegnare in modo molto efficace importanti valori come lealtà e rispetto delle regole.
D.: Non ci resta quindi che augurare un grosso in bocca al lupo alla rinata Squadra Corse Verona!
R.: Grazie, crepi il lupo, e speriamo di avere presto altre ottime ragioni per far parlare nuovamente di noi!

Rallysmedia

Ti potrebbe interessare...

Zippo-Arena vincono il TER a Sanremo

FONTE: UFFICIO STAMPA ANDERA ZIVIAN – Si è conclusa vittoriosamente la trasferta sanremese dell’equipaggio Zippo …

Espen e Canale vincono la classe al Rally Sanremo

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM PAUL PICOT, MASSIMO GROSSO – A bordo della Lancia Fulvia l’equipaggio …

Cinque gare in archivio per il Team Bassano

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – Buoni gli esiti del Sanremo Storico dov’erano …