In evidenza
Marking Products
Home / News / Team Bassano: Costo e Liburna in archivio

Team Bassano: Costo e Liburna in archivio

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – Buoni risultati dalla cronoscalata vicentina e dal secondo appuntamento del Trofeo Terra Rally Storici per il team dall’ovale azzurro
Romano d’Ezzelino (VI), 9 aprile 2019 – Torna con il pieno di coppe il Team Bassano dalla recente Salita del Costo, svoltasi domenica scorsa sulla famosa strada che porta all’Altopiano di Asiago. Undici i piloti al via, con una rassegna di vetture a coprire dal 1° al 5° Raggruppamento, tutti all’arrivo grazie a delle buone prestazioni nonostante una due giorni condizionata dalla situazione del meteo. A livello assoluto, la miglior posizione è quella ottenuta da Giampaolo Basso con la Porsche 911 RSR, ma il settimo crono non soddisfa appieno l’esperto driver di Marostica che non è riuscito a trovare la migliore intesa con gli pneumatici scelti per la gara. Si consola col secondo di 2° Raggruppamento e di classe.
Ad un passo dalla top ten, chiude infatti undicesimo nell’ipotetica globale, Alberto Moronato con la BMW M3 Gruppo A che porta in terza posizione di classe, categoria dove precede il compagno di marca Marco Dal Fitto sempre su posteriore bavarese, ma in versione 325. Subito dietro, quattordicesimo, ma ottimo terzo di 2° Raggruppamento, si piazza Marco Stella con l’Alfa Romeo Giulia Sprint GT Gruppo 2 e alle sue spalle troviamo la rara BWA 322 F2/3, particolare monoposto condotta da Stefano Carminati al secondo posto di 5° Raggruppamento grazie alla quindicesima prestazione assoluta. Diciassettesimo è Gianguido Rossi con la Fiat Uno Turbo e subito dietro si piazza Ugo Tonello con l’Opel Ascona SR 1.9 nonostante una toccata nella prima sessione di prove. Al traguardo anche Ezio Scalabrin che nel finale deve alzare il piede a causa di un rumore poco rassicurante dal motore della sua Opel Kadett Gt/e che porta comunque alla vittoria di classe. Missione compiuta anche per Salvatore Fazio Tirrozzo, trentunesimo e primo di classe con la Fiat 128 Sport e per Guido Vettore con la BMW 2002 Ti che porta in terza posizione del 1° Raggruppamento.

Due su due al traguardo della Liburna Terra Storica, secondo rally valevole per il nuovo Trofeo Terra Rally Storici; sugli sterrati toscani già teatri delle prove del Mondiale Rally degli anni ’90, Carlo Falcone e Pietro Ometto tornano a far coppia, stavolta con la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A, con la quale si piazzano in seconda posizione assoluta. Molto soddisfatto anche il secondo equipaggio in gara, quello che ha visto per la prima volta Giovanni Brunaporto navigare Corrado Lazzaretto sulla gialla Ford Escort RS Gruppo 2: per il duo, una gara attenta ed efficace che è valsa la quinta posizione assoluta e la terza di classe. Tra le auto moderne, traguardo meritato anche per Alberto Gragnani e Daniele Grechi, secondi di classe con la Rover MG Gruppo N.
Obbiettivo raggiunto anche per Elvio Volpato e Max Milivinti, che hanno corso con la Toyota Corolla 1.6 Gruppo A al Lavanttal Rallye, secondo appuntamento della Mitropa Historic Rally Cup: per loro il piazzamento nella globale, comprensiva delle auto moderne, al cinquantanovesimo posto.

Notizie e aggiornamenti al sito web www.teambassano.com

Immagine: Videofotomax

Ufficio Stampa Team Bassano
Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Rallysmedia

Ti potrebbe interessare...

Il 2019 di Gabriele Rossi scatta dal Biancoazzurro

FONTE: UFFICIO STAMPA GABRIELE ROSSI, FABRIZIO HANDEL – Il pilota di Modena riparte, come un …

Ottimo il “Grifo” del Team Bassano

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – In una gara condizionata dal maltempo tutti …

Rubini innamorato di Antibes, nonostante il ritiro

FONTE: UFFICIO STAMPA GIULIO RUBINI, FABRIZIO HANDEL – Il pilota di Este si vede costretto …