Marking Products
Home / News / Sogno in fumo al R.A.A.B. per Rossi

Sogno in fumo al R.A.A.B. per Rossi

FONTE: UFFICIO STAMPA GABRIELE ROSSI, FABRIZIO HANDEL Come al Bianco Azzurro anche a Castiglione dei Pepoli il cedimento del turbo ruba, dalle mani del modenese, la ormai certa vittoria in raggruppamento, in classe ed il quinto assoluto.
Modena, 29 Luglio 2019 – Tutto sembrava perfetto, dopo la quinta prova speciale del RAAB Historic, con Gabriele Rossi saldamente al comando del 4° raggruppamento, 37”6 su Cochis, della classe J2-A/>2000, margine di quasi due minuti e mezzo su Pedretti, e con un quinto gradino della classifica assoluta che confermava l’ottimo lavoro svolto, da Assoclub Motorsport, sul nuovo differenziale posteriore montato sulla Ford Sierra Cosworth di gruppo A.
Il sogno di chiudere il cerchio con un risultato prestigioso, l’appuntamento di Castiglione dei Pepoli vide esordire il pilota di Modena tra le auto storiche nella passata edizione, è invece stato nuovamente, come al Rally Bianco Azzurro di fine Maggio, dissolto nel fumo della stessa turbina che aveva regalato il primo boccone amaro di questa stagione 2019.
Tanta la rabbia e la delusione del portacolori di GDA Communication per un risultato conquistato, con merito, sul campo e che poteva far ritornare il sorriso in vista delle vacanze.
“Dire che siamo feriti è dir poco” – racconta Rossi – “perchè, dopo aver digerito il terzo assoluto perso al Bianco Azzurro, ci siamo ritrovati a vivere lo stesso incubo di quella gara. La stessa identica tipologia di rottura, avvenuta nello stesso identico modo. Al termine della sesta speciale, quando mancavano pochi chilometri al termine, la pressione del turbo è completamente svanita ed il cofano ha cominciato a fumare. A passo d’uomo siamo riusciti ad arrivare al tavolo dei cronometristi e, come abbiamo consegnato la tabella di marcia, dallo scarico è uscita la fumata bianca. Siamo molto tristi perchè ci stavamo comportando bene. Eravamo tranquillamente al comando della classe e del raggruppamento. Stavamo ripetendo la buona prestazione dello scorso anno anche nell’assoluta. Un quinto posto che ci gratificava. Voglio ringraziare di cuore Assoclub Motorsport, nelle persone di Manuel e Valentina, perchè hanno svolto un lavoro ottimo con il differenziale. La vettura è cambiata radicalmente. Abbiamo capito che dobbiamo, assieme, rivisitare l’intera situazione per poter dormire sonni tranquilli.”
Come da tradizione, nelle ultime edizioni, il RAAB Historic scattava Venerdì sera e Rossi, affiancato dall’adriese Fabrizio Handel, usciva da “Tavianella” con il quinto tempo, primo di raggruppamento e di classe, abbassando il record personale di oltre un secondo a chilometro.
Il campanello di allarme suonava già sul secondo crono, quello di “Valserena”, con la prima marcia che iniziava ad uscire mentre sul terzo, a “Trasserra”, si sfilava un manicotto del turbo.
Nonostante questo il modenese chiudeva sesto assoluto, leader di raggruppamento e classe.
Si ripartiva al Sabato mattina con Rossi, quinto tempo in prova, che sorpassava Voltolini e guadagnava un altro gradino nella classifica generale, mettendolo in sicurezza grazie al quarto parziale firmato sulla successiva ripetizione di “Tavianella”, prima dell’inesorabile doccia fredda.
“Siamo positivi per il futuro” – aggiunge Rossi – “perchè, assieme ai ragazzi di Assoclub Motorsport, abbiamo definitivamente capito le aree di intervento che porteranno la nostra Sierra al top della forma. Il primo obiettivo, ora, diventa soltanto questo. Testa bassa e lavorare duro.”s

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

Il Trofeo Rally ACI Vicenza riparte da Scorzè

FONTE: UFFICIO STAMPA TROFEO RALLY AC VICENZA, ANDREA ZANOVELLO – Da agosto a novembre le …

Si riparte con dieci iscritti al Casentino

FONTE: RALLYSTORICI.IT – Una decina, ma comunque un numero incoraggiante, gli iscritti al Rally Casentino …

Il Memory Fornaca riparte con quattro gare

FONTE: UFFICIO STAMPA MEMORY FORNACA, ANDREA ZANOVELLO – Superata la fase del blocco delle attività …