In evidenza
Marking Products 2
Home / News / Rally Storici - Altre News / Altre notizie 2019 / Tiziano Nerobutto torna sul San Martino

Tiziano Nerobutto torna sul San Martino

FONTE: RALLYSTORICI.IT PER TIZIANO NEROBUTTO Si pubblica un pensiero di Tiziano Nerobutto, pilota dalle notevoli doti velocistiche e di grande sportività, soprattutto in questo pensiero nel quale vuole evidenziare il rammarico di non aver potuto confrontarsi ad armi pari con un Campione del calibro di “Tony”.

Sono passate due settimane dallo svolgimento del rally storico trentino valevole per il Trofeo della Seconda Zona e colui che è stato definito il vincitore morale – Tiziano Nerobutto su Opel Ascona 400 in coppia con la figlia Francesca – vuole esprimere un pensiero su quanto avvenuto a seguito della sospensione della prova speciale numero 2 “Manghen”.
“Ho letto da più fonti che sono stato considerato il vincitore morale del rally – afferma Nerobutto – ma non sento mia questa affermazione. Trovo poco realistica la decisione di assegnare il tempo imposto dopo che solo due equipaggi avevano regolarmente terminato la prova basandosi sull’unica effettuata in precedenza , ovvero la “cittadina” del giorno prima senza tener conto che il regolamento prevede di applicare un tempo congruo.
Tony Fassina, grande pilota che stimo ed ammiro, si è ritrovato quindi con un vantaggio all’apparenza incolmabile dal sottoscritto, che vincendo le restanti quattro prove, ci ha provato in tutti i modi. Vero è anche il fatto che nel secondo passaggio sul Manghen il distacco inflitto a Tony è stato significativo, ma questo non conferma il divario di prestazioni perchè penso lui, da campione navigato, abbia corso il resto della gara gestendo il vantaggio di oltre un minuto , senza prender rischi inutili, e son certo che senza quell’assurdo tempo imposto, il ritmo di gara sarebbe stato diverso ed il vincitore sarebbe scaturito da una battaglia ben più serrata ed incerta sino al traguardo . Tutto questo, per sottolineare la disapprovazione su come è stata gestita la vicenda da parte del collegio dei Commissari Sportivi.”
Di fatto questa frettolosa ed incongrua decisione ha compromesso il naturale svolgimento della gara inquinando il risultato finale sia del vincitore e di chi ci ha provato arrivando secondo.

Rallysmedia

Ti potrebbe interessare...

Il Team Bassano sbarca in Costa Smeralda

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – Nel fine settimana una trentina gli equipaggi …

Montemezzo porta in alto GDA Communication

FONTE: UFFICIO STAMPA GDA COMMUNICATION, FABRIZIO HANDEL – Il patavino conquista il TRZ di zona …

Biella 4 Racing, un Due Valli sfortunato

FONTE: UFFICIO STAMPA BIELLA 4 RACING – Biella: È stata una partecipazione decisamente sfortunata quella …