In evidenza
marking products nwrc

Da un’isola all’altra, Rossi al Terra Sarda

FONTE: UFFICIO STAMPA GABRIELE ROSSI, FABRIZIO HANDEL Sparito dalla scena dopo l’Elba Storico targato 2020 il pilota di Bastiglia tornerà al volante in occasione dell’ultima tappa del Tour European Rally Historic.
Bastiglia (MO), 03 Ottobre 2022 – Oltre due anni sono passati dall’ultima volta che lo si è visto in gara, al Rally Elba Storico valevole per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, e per Gabriele Rossi il digiuno sta volgendo alle sue battute finali, in virtù di un Rally Terra Sarda Storico che lo riporterà al volante della sua Ford Sierra Cosworth gruppo A.
Da un’isola all’altra per tornare a condividere l’abitacolo della trazione posteriore dell’ovale blu, curata da Assoclub Motorsport e condivisa con Fabrizio Handel, quest’ultimo alla sua destra.
“Sono stati due anni ricchi di cambiamenti che mi hanno tenuto lontano dalle corse” – racconta Rossi – “ma, finalmente, sono riuscito a ritagliarmi il tempo per tornare ad affrontare una bella trasferta, assieme agli amici di sempre. Nel 2020 abbiamo festeggiato i nostri quarant’anni, miei che di Fabrizio, con un Elba Storico che è andato oltre ogni nostra aspettativa. Era il nostro debutto nell’europeo e nell’italiano, concluso con un incredibile sesto di classe, nono di raggruppamento e tredicesimo assoluto. Ricordi che ho ben impressi nella mia mente. Visto che le isole sembrano portarci bene abbiamo deciso di provarne un’altra ed eccoci pronti per la Sardegna. Sarà una gara senza ambizioni, dopo due anni di fermo, ma con voglia di divertirsi.”
Un altro palcoscenico blasonato per il portacolori del Team Bassano, impegnato in un ultimo atto del Tour European Rally Historic che contribuirà a portare in campo, i prossimi 8 e 9 Ottobre, i principali protagonisti della serie continentale che si contenderanno qui il titolo.
“Dopo l’Elba un’altra trasferta prestigiosa” – sottolinea Rossi – “che si preannuncia ricca di interessanti spunti tecnici per noi. Trovarsi a competere contro chi lotterà per il TER Historic ci permetterà di capire, nel corso dei due giorni di gara, quanto potremo progredire. Cercherò di mettere in pratica tutti i consigli dello zio, Franco Cunico, e vedremo cosa e dove potremo migliorare. Ho tanta voglia di passare questo fine settimana con tuta e casco addosso.”
Saranno due le tappe previste, a partire dalla giornata di Sabato che si articolerà sulla doppia tornata di “Tempio Pausania” (4,53 km) e di “Aglientu” (12,24 km), completando la frazione con la corta “Arzachena” (1,69 km), una speciale spettacolo che condurrà i concorrenti in riordino.
Sei i tratti cronometrati previsti alla Domenica, ad iniziare da “Arzachena” (6,52 km), proseguendo poi con “Palau” (7,49 km) e con “Porto Cervo” (5,12 km).
“Sarà una gara tutta nuova per noi” – conclude Rossi – “ed abbiamo deciso di farla perchè cerchiamo qualcosa di particolare. Vogliamo uscire dal cortile di casa e fare esperienza. Io ed il mio inseparabile compagno di merende, il buon Fabrizio, ci divertiremo e potremo contare sul supporto di Assoclub Motorsport. Potrebbe essere una gara da Sierra ma saranno le prime prove a dirci come saremo messi. Saremo alla ricerca di emozioni, prima che del risultato.”

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

A Marsura su Porsche 911 l’Adriatic Champions Race

FONTE: UFFICIO STAMPA ACR, NICCOLÒ BUDOIA – Nella gara storica a trionfare è stato Bernardino …

Trofeo A112 Abarth Yokohama: La Grande Corsa premia Fiora e Cavagnetto

FONTE: UFFICIO STAMPA TROFEO A112 ABARTH YOKOHAMA, ANDREA ZANOVELLO – Secondo successo stagionale su due …

Trionfo a “La Grande Corsa” per il pilota Biella Corse Davide Negri

FONTE: COMUNICAZIONE BIELLA CORSE, MASSIMO GIOGGIA – Grande giornata per la Scuderia che, oltre al …