memoryfornaca2024

Alpi Orientali amare per la Scuderia Due Torri

FONTE: UFFICIO STAMPA SCUDERIA DUE TORRI, ANDREA ZANOVELLO – Poca fortuna per gli equipaggi della scuderia veneziana al Rally Alpi Orientali, entrambi costretti al ritiro per problemi meccanici dopo un ottimo avvio di gara nel prologo del sabato
Oriago di Mira (VE), 17 luglio 2023 – È stata una trasferta da archiviare in fretta per la Scuderia Due Torri quella al recente Rally Alpi Orientali che si è disputato a Cividale del Friuli sabato e domenica scorsi.
Dei due equipaggi al via del rally friulano valevole per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche, nessuno ha visto il traguardo a causa di problemi meccanici che si sono manifestati nella seconda giornata di gara, dopo che la prima si era chiusa con esito più che positivo. In ottava posizione assoluta era infatti la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A di Alessandro Ferrari e Piero Comellato, in bella evidenza nei due passaggi della “Trivio – Stregna” del sabato, imitati da Andrea Marangon e Massimo Darisi, tredicesimi con l’Honda Civic VTI Gruppo A al termine del prologo.
Con sei prove in programma, la seconda parte di gara ripartiva alla domenica e già al via del primo passaggio sulla “Valle di Soffumbergo”, un‘improvvisa panne di natura elettrica ritardava la partenza dell’Honda di Marangon e Darisi che riuscivano comunque ad entrare in prova, ma dopo un paio di chilometri erano costretti alla resa definitiva. A mitigare il rammarico per il ritiro, restano i tempi fatti registrare nelle due prove disputate nelle quali il duo veneziano era riuscito ad aver la meglio in entrambe sul temibile avversario di classe Bottazzi, ricevendo dallo stesso i complimenti per l’ottima prima parte di gara.
L’onere di tenere alto il prestigio della Scuderia Due Torri se l’accollavano quindi Ferrari e Comellato che dopo la prima tornata di prove della domenica si portavano in sesta posizione assoluta, ad una manciata di secondi dalla top-five, se non che era la rottura del cambio ad appiedarli nel corso della quinta prova rimandando i sogni di gloria oltre a privar loro di una vittoria di 4° Raggruppamento e di classe, risultato che in una gara di Campionato Italiano avrebbe gratificato maggiormente l’affiatato equipaggio che da oltre dieci anni solca le prove speciali dei rally storici della zona.
Archiviato l’amaro Rally Alpi Orientali l’attenzione si rivolge ora a quello che si può definire a tutti gli effetti il rally di casa seppur riservato alle sole auto moderne: il Rally Città di Scorzè. La ventesima edizione si disputerà a cavallo tra venerdì 4 e sabato 5 agosto e tra le vetture iscritte, ci sarà anche la nuova Fiat Grande Punto “Racing Start” con la quale Massimo Saccarola, lasciando la tuta da meccanico per quella ignifuga, tornerà a vivere una gara da dentro l’abitacolo dopo le tante a prestare assistenza agli equipaggi della Scuderia Due Torri; ad affiancarlo nella nuova avventura ci sarà Daniele Cazzador.

Informazioni e notizie della scuderia al sito web www.scuderiaduetorri.it

Immagine: ACI Sport

Ufficio Stampa Scuderia Due Torri
Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

azetamedia

Ti potrebbe interessare...

I protagonisti del CIR Terra Storico pronti per lo start del 9° Historic San Marino Rally

FONTE: UFFICIO STAMPA CIRTS, MARIA IULIANO – Attesa per il terzo appuntamento del tricolore in …

Team Bassano tra l’asfalto del Lana e la terra del San Marino

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – La scuderia otto volte campione d’Italia si …

Il 13° Rally Lana Storico tocca quota 156 iscritti

FONTE: UFFICIO STAMPA RALLY LANA STORICO, ANDREA ZANOVELLO – Ai centosei in gara per CIRAS …