In evidenza
Diretta Rally
Home / News / Rally Piancavallo: la sfida dei Raggruppamenti

Rally Piancavallo: la sfida dei Raggruppamenti

FONTE: UFFICIO STAMPA RALLY PIANCAVALLO, STEFANO COSSETTI – Se al vertice c’è stata poca storia per il successo, alle spalle dei vincitori della corsa friulana ci sono stati dei confronti molto interessanti. Vediamo come è andata la gara
Con la complicità del maltempo che ha reso viscide le strade e grazie ad un eccellente pacchetto auto-equipaggio, si era capito fin dalle prime battute che il passo della coppia “Zeta”-Reffo sembrava insostenibile per gli avversari. Così il Rally Piancavallo Storico 2017 ha trovato subito i leader. Nei raggruppamenti c’è invece stata battaglia. Nel 2, infatti, la coppia Zanetti-Scalco su Opel Ascona del Team Bassano era balzata al comando fin dai primi 14 chilometri della prova speciale che da Barcis sale a Piancavallo; avevano rifilato un secondo al chilometro alla Golf Gti di Secondin-Meneano. Nella seconda prova, ecco la risposta di Vezzù-Orietti, anche loro su Golf Gti, con i colori della Monselice Corse, i quali, questa volta, rifilavano un secondo al chilometro proprio a Zanetti, quarto tempo alle spalle di Vezzù, Stoscek e Terpin, gli ultimi due rispettivamente su Bmw 2002 e Opel Kadett Gt/e, vale a dire due trazioni posteriori, come Zanetti, evidentemente in difficoltà sull’acqua della Pala Barzana dove il pordenonese De Luna, su Bmw M3, si è girato senza riuscire a riprendere la strada. Peccato che il confronto tra Zanetti e Vezzù sia finito presto, con il primo che non ha preso il via nella terza prova. Così Vezzù ha concluso al primo posto di Raggruppamento 2, davanti a Secondin-Meneano e a Terpin-Benossi, rispettivamente a 32”1 e a 1’12”9 dal vincitore. Il Raggruppamento 4 vedeva al via la bella Lancia Stratos di Costenaro-Marchi, del Team Bassano, sfidata dall’altrettanto bella Fiat 124 Abarth del Rally Club Team e dalla Lancia Fulvia Hf di Ferrari-Comellato della Scuderia Palladio Historic. Giorgio Costenaro ha condotto il raggruppamento nelle prime due prove speciali, dopo la terza è andato al comando di due decimi Finati, Costenaro si è ripreso la testa nella quarta e nella quinta, per poi far segnare un tempo molto alto (più di due minuti rispetto al passaggio del mattino) che gli ha fatto perdere il primato a vantaggio di Finati. Nel Raggruppamento J1/A, successo di Randon-Sponda su Fiat Ritmo 130 Abarth TC del Team Bassano. I rivali Scaffidi-Freschi su Fiat Uno Turbo, sempre del Team Bassano, si sono fermati già alla prima prova speciale. Infine, nel Raggruppamento J2/A classifica in fotocopia dell’assoluta, con “Zeta”-Reffo su Lancia Delta Integrale 16V della M.R.C. Sport davanti a Bianco-Barbieri su Ford Sierra Cosworth 4×4 della P.S.G. Rally e a Nodari-Nodari su Bmw M3 della Scuderia Palladio Historic. A Doretto-Arcangioli su Honda Civic della Trt La Scuderia, il successo di classe 1600 oltre ad un bel quarto posto assoluto. Danieli-Guarino, infine, hanno vinto la classe 2000 con la loro Fiat Ritmo Abarth 130 TC della Scuderia Palladio Historic.

Per la comunicazione
Stefano Cossetti

Rallysmedia

Ti potrebbe interessare...

Team Bassano: Tuscan Rewind e Milano Autoclassica nel fine settimana

FONTE: UFFICIO STAMPA TEAM BASSANO, ANDREA ZANOVELLO – Ancora impegni per la scuderia dall’ovale azzurro …

Le A112 Abarth del Trofeo protagoniste a Milano

FONTE: UFFICIO STAMPA TROFEO A112 ABARTH, ANDREA ZANOVELLO – A Milano Autoclassica presso la Fiera …

Sei equipaggi al Tuscan per la Coppa A112 Terra

FONTE: UFFICIO STAMPA TROFEO A112 ABARTH YOKOHAMA, ANDREA ZANOVELLO – A Montalcino, i sei equipaggi …